L’app predefinita per la gestione degli SMS su Android si chiama Messaggi. A seconda della casa costruttrice e della personalizzazione software, essa può offrire delle funzioni opzionali. Una delle più comuni è la possibilità di archiviare i propri SMS sulla scheda SD.

Come spesso accade a chi con lo smartphone, volenti o nolenti, è costretto a passarci quotidianamente delle ore, l’archiviazione su periferiche esterne è all’ordine del giorno, o quasi. Immaginando di dover cambiare cellulare, l’incognita più frequente sta nell’eventuale perdita di dati, sebbene ormai le modalità per il passaggio sono sempre più sicure. È bene dunque correre ai ripari. Come salvare i propri SMS sulla scheda SD?

Per prima cosa: è necessario essere in possesso di una scheda esterna. Apparirà scontato, ma è bene chiarire il concetto: non tutti gli smartphone, anche di ultima generazione, integrano al loro interno lo slot per la micro SD o SD card. Appurato che il nostro device Android ne sia provvisto e che sia correttamente inserita, passiamo all’azione. Apriamo l’app Messaggi e il menù opzione tramite l’apposito tasto (identificato da tre puntini verticali). Tra i campi del menù rechiamoci su Impostazioni e, dalla successiva schermata su Impostazioni generali. Scorrendo fino alla voce Archiviazione, se presente, la funzione a cui dovremo far riferimento è Salva in. Ora dovremo selezionare la voce Scheda SD al posto di Archivio interno prima di tornare alla Schermata iniziale. Apriamo una conversazione e teniamo premuto sullo SMS che vogliamo archiviare fino alla comparsa del relativo menù, toccando su Copia in Archivio ora lo avremo salvato sulla nostra scheda SD.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata