Sulla scia di una continua evoluzione, i nostri fedelissimi smartphone Android permettono di fare qualsiasi cosa, o quasi. Non stiamo parlando di caffè – per quello ci sarà da aspettare ancora – ma di una funzione particolarmente “brillante”: la torcia.

Se vi siete mai ritrovati in casa al buio, senza elettricità, candele o qualsiasi altra fonte luminosa, saprete benissimo che i pericoli sono dietro l’angolo, o meglio, gli angoli e gli spigoli domestici sono alcuni dei più probabili rischi. Che fare in queste circostanza? Senza arrovellarsi la testa a peregrinare, spesso inutilmente, alla ricerca di una torcia dispersa chissà dove, è preferibile affidarsi al nostro smartphone Android che è sempre pronto a darci una mano. La funzione torcia, ormai integrata dalla maggior parte dei device anche di fascia bassa, non è altro che l’attivazione rapida dei flash LED presenti sul dispositivo. Come attivare la torcia?

Semplice! A schermo attivo e sbloccato, scorrere il dito dall’alto verso il basso fino alla comparsa del menù di notifica. In questo menù a tendina, se integrata, dovrebbe essere presente una funzione specifica denominata a seconda della casa costruttrice come Flash, luce o torcia. Toccandola si attiveranno i LED presenti sullo smartphone e…luce fu! Addio ai fastidiosi inconvenienti dovuti ai blackout!

Se il nostro device non dovesse presentare questa funzione nativa è possibile scaricare una della moltitudine di app presenti sul Play Store e scoprire come installarla attraverso la nostra guida dedicata.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata